BarCamperisti di Calabria – Vibo Valentia

Data astrale 18 giugno 2012…La nostra Enterprise “BarCamper” è giunta nell’antica Hipponion (moderna Vibo Valentia) e si è allocata proprio sulla Piazza antistante la Chiesa di Santa Maria Maggiore e San Leoluca ovvero il Duomo della città, costruito sopra i resti di un’antica basilica.

Parola d’ordine: caldo! Ma a conti fatti è stato sopportabile forse per via della vicina Villa Comunale che, almeno alla vista degli alti alberi, conferiva una sensazione di frescura.

Anche qui la scommessa sulla possibilità che le idee fossero troppo condizionate dal luogo è stata vinta, infatti solo quattro sono state le proposte indigene (troppo poche per una città in crescita come Vibo Valentia) mentre, con non poco stupore, sono arrivati proponenti da Catanzaro, Cetraro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria. Insomma, chi aveva perso l’occasione nella propria città, non ci ha pensato su due volte e si è messo in viaggio alla ricerca del BarCamper. Questo dimostra chiaramente quanto sia forte il desiderio di portare avanti le idee in cui si crede e l’opportunità offerta dalla Start Cup Calabria è senza dubbio unica. Già…anche perché è totalmente gratuita. E questo piccolo, ma significativo particolare, può anche sembrare banale ma vi assicuro che non lo è affatto in una Regione che dimentica, spesse volte, le cose importanti magari a favore di iniziative pseudo similari che nascono all’ombra dei potentati travestiti da giovani leve.

La gente, che crede invece nelle proprie capacità, chiede di essere sostenuta per poterle realizzare… Certo non tutte hanno quelle caratteristiche di praticabilità e di innovazione che ci si aspetta, ma di certo sul BarCamper non sono saliti “inventori pazzi” o farneticanti ideatori “dell’impossibile già visto”. Al contrario ce ne sono di belle ma soprattutto ce ne sono tante! Abbiamo superato le 50 idee d’impresa e sappiamo già, perché i numeri non sbagliano, che sarà un grande successo, confermato dall’ultima tappa di Reggio Calabria.

Ma torniamo a Vibo Valentia dove hanno riguardato prevalentemente il “fai date”. Già, “fai da te” l’elettronica, gli arredi, il modernariato ma soprattutto i dolci!!!

È stata senza dubbio la parte più “zuccherata” della giornata,ovvero quando Sara e Michele hanno portato i loro “piatti dell’innovazione” (che non posso certo anticiparvi attraverso il Diario!) cioè crostata alle ciliegie, alle mandorle ed arancia, al cioccolato e cocco, nonché una torta al cioccolato e dei biscotti!!! E come fare per mettere i “prototipi” così invitanti nel camper al fine di testarli? Semplice…usciamo noi all’esterno e lasciamo che gli ideatours di turno espongano la loro idea…nel frattempo si assaggia e…non c’è che dire: il primo esame è superato!!

Tutto sommato l’esperienza Vibonese è stata positiva ed anche la presenza del Segretario Generale della Camera di Commercio, Donatella Romeo è stata un esplicito riconoscimento dell’iniziativa ed al lavoro della squadra che ieri era capitanata da Riccardo, Antonio, Loris, Antonello, Massimo, Matteo e Pino. Anche la stampa non è mancata a dimostrazione che quando chiami, gli amici rispondono, e quindi un grazie a Maurizio Bonanno ed Angela Bentivoglio…

A conclusione della giornata, ed in attesa di piazzarci tutti davanti alla Tv per la partita della Nazionale contro l’Irlanda (che abbiamo vinto!!), la “Start Cup Calabria 2012” è stata presentata (quasi come se ce ne fosse stato bisogno) all’assessore regionale Mario Caligiuri ed al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Francesco Mercurio, presenti a Vibo Valentia presso l’Istituto Alberghiero “Eugenio Gagliardi” dove si teneva un incontro con i dirigenti di alcuni istituti superiori della regione. «Le idee camminano sulle gambe degli uomini» disse Giovanni Falcone e mai fu più vero anche per una iniziativa, come la Start Cup Calabria che spesso deve scontrarsi con muri di gomma. Per fortuna tutti i muri si possono abbattere…e prima o poi anche la gomma perderà la sua caratteristica e soccomberà davanti al successo di ciò che, già oggi, è realtà e non specchietto per le allodole.

Per quanto mi riguarda, sono ritornata nella mia vecchia Vibo…i ricordi non sono mancati e neanche le sensazioni. Belle e brutte che siano, fanno parte della nostra essenza ed in questo caso, solo in questo, trovare un’idea per conservare ciò che è piacevole da ciò che non lo è, è davvero un’impresa.

Si parte alla volta di Reggio Calabria… Vi aspettiamo!.

Informazioni su giuliafresca

Ingegnere, giornalista, scrittrice... sempre in movimento alla ricerca di "virtute e canoscenza"
Questa voce è stata pubblicata in Diari di viaggio. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...