Chi vuol scendere dal BarCamper?

Chi ha detto che con la tappa di Reggio Calabria il BarCamper si sarebbe fermato?..Nessuno mi pare…Infatti oltre al bagno a Scilla con tanto di foto a riprova della veridicità dell’”evento” c’è anche da registrare l’ultima, “straordinaria” tappa dell’Unical che ha visto il buon Loris (quanta pazienza ha quell’uomo!!!) continuare, col supporto di Massimo, lo scouting delle idee.

Idee ed ancora idee ..fino all’ultimo minuto col rischio di fargli perdere il volo da Lamezia Terme (non è che ce ne siano tanti in alternativa!)

Ce l’abbiamo fatta! Questa prima parte dell’esperienza della Start Cup Calabria si è conclusa ed un pezzo del BarCamper “troneggia” orgoglioso nella stanza di Massimo al Liaison Office dell’Università della Calabria…Niente paura (tranquillo Alfredo!!) non hanno staccato pezzi veri ma solo un grande adesivo che adesso fa bella mostra di se su una parete bianca a simulare quella del “mezzo-non-mezzo”.

Image

Beh si…è proprio vero che per entrare in questo “mondo e modo di vedere” l’accesso non è consentito a tutti!

I damerini della società, quelli per i quali, credendosi volpi, l’uva irraggiungibile non è matura, non sono ammessi, a meno che non scendano dai loro labili piedistalli e si calino (figuriamoci!!) in una realtà viva e vivace nella quale bisogna essere sempre pronti ad accettare tutti i cambiamenti.

Si chiama “spirito di adattamento” ed è ciò che, dalla notte dei tempi, ha fatto si che l’uomo diventasse “Sapiens Sapiens”. Oggi tocca a noi… e dal BarCamper non abbiamo intenzione di scendere!!!

About these ads

Informazioni su giuliafresca

Ingegnere, giornalista, scrittrice... sempre in movimento alla ricerca di "virtute e canoscenza"
Questa voce è stata pubblicata in Diari di viaggio. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Chi vuol scendere dal BarCamper?

  1. alferrara59na ha detto:

    Brava Giulia, come sempre diretta e mordente. Vi perdono per l’adesivo staccato. E poi tranquilla: il Barcamper più che un veicolo è l’araba fenice. Si dissolve e rinasce ogni volta. Il concetto invece è granitico e difficile da … staccare. Per quanto riguarda poi i damerini incravattati lasciamoli perdere: quelli oramai sono più condizionati della loro aria condizionata. Alla prossima crociera!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...